Eiaculazione Precoce e Disfunzione Erettile


Molti uomini mi chiedono se l'eiaculazione precoce può creare problemi di erezione, cioè quelle situazioni in cui l'erezione non è abbastanza forte per avere un rapporto.
Apparentemente i due problemi sembrano uno l'opposto dell'altro. Potresti pensare che se uno eiacula troppo rapidamente... beh di sicuro raggiunge l'erezione... e anche troppo in fretta! Invece i due problemi sono molto collegati; spesso l'eiaculazione precoce può far nascere problemi di erezione e ora ti spiego perché.

Probabilmente saprai che il pene non è un muscolo, ma è come una spugna che aumenta di volume quando si riempie di sangue.
Tutt'attorno al pene ci sono dei muscoli che normalmente impediscono al sangue di affluire. Sono come una diga chiusa. Quando al cervello arriva uno stimolo erotico, il cervello manda un comando a questi muscoli, i quali si rilassano, fanno passare il sangue (la diga si apre), il sangue entra nel pene e lo fa aumentare di grandezza. Ecco l'erezione!

Come vedi, tutto inizia dal cervello; se il cervello non invia il comando a questi muscoli di far passare il sangue, l'erezione non si può scatenare.
E quando i pensieri sono tutti concentrati sulle insicurezze, sulla paura di non riuscire a soddisfare la partner, di non riuscire a controllarsi... anche se sei davanti alla donna più sexy ed arrapante del mondo è possibile che il cervello non invii al pene quel famoso comando.

Quindi, ricapitolando:

  1. c'è un problema di eiaculazione precoce
  2. quando sei con la partner hai paura di non soddisfarla o di venire troppo presto anche questa volta
  3. questo stato ansioso blocca il cervello e non gli fa inviare il "comando" di rilassare i muscoli attorno al pene
  4. l'erezione non si scatena.

Ecco quindi che eiaculazione precoce e problemi di erezione sono a volte collegati.

Perché accade?

Quando sono presenti sia eiaculazione precoce che problemi di erezione significa che, usando un termine molto semplice e poco medico, tutta la sfera sessuale è andata in tilt!
E' come quando uno fa un esame o un'interrogazione e va nel pallone: probabilmente è perfettamente preparato ma non riesce più ad esprimere quello che sa. E probabilmente la volta dopo avrà paura di bloccarsi di nuovo alla prima domanda! Questo accade allo stesso modo nelle erezioni e nella capacità di controllare l'eiaculazione; di solito non c'è nulla che non va a livello fisico; è una risposta emotiva all'ansia, alla paura di non soddisfarla e del giudizio che lei può avere di noi.

C'è di più: questa paura, se prolungata nel tempo, è logorante. La paura e i pensieri stancano, consumano lentamente ma costantemente le energie. E più è bassa l'energia, meno il corpo avrà forza sessuale e le erezioni saranno più deboli.

Come si risolve il problema in questo caso?

Uscire da questa situazione è più semplice di quanto può sembrare, con gli strumenti giusti. Il piano di azione ha due passi:

1) Ricarica le tue batterie!
Se il fisico è stanco e stressato non ha le forze per attuare tutti i cambiamenti necessari ad avere di nuovo una sessualità forte. Hai presente i giorni in cui sei più stanco e non ce la fai a fare quasi nulla? E pensa invece ad un periodo in cui ti sentivi bene e pieno di forze: quante più cose riuscivi a fare!!
E allo stesso modo, risolvere un problema di eiaculazione precoce o di erezione richiede energia al tuo organismo perché deve attuare molti cambiamenti: deve vincere delle paure, cambiare l'immagine che ha di se stesso, ecc... tutte cose fattibilissime, ma se è riposato e pieno di energia riuscirà a farlo molto più rapidamente e con facilità.
Quindi il primo passo è la "ricarica delle batterie": togliere il più possibile di ciò che ci ruba forza ed energia (stress, paure, impegni eccessivi, fumo, intolleranze…) e introdurre tutto ciò che ci ricarica di energia (riposo, attività fisica specifica, corretta respirazione...)

2) Cambia i tuoi pensieri.
Se ci pensi l'ansia da prestazione sessuale è molto simile all'ansia da prestazione sportiva: quando un atleta sta per affrontare una gara alle olimpiadi sa che il suo futuro dipenderà dalla sua prestazione in quella gara; se ci riesce va in finale, se non ci riesce è escluso. Succede la stessa cosa nell'eiaculazione precoce; durante il rapporto ti senti sotto pressione perché "almeno questa volta devi riuscire a soddisfarla"; se ci riesci va tutto bene, ma se di nuovo non ci riesci potrebbe essere la volta in cui lei si stanca definitivamente.
Il tipo di pressione emotiva è lo stesso. E per eliminare l'ansia da prestazione puoi usare proprio lo stesso allenamento mentale che fanno gli sportivi di alto livello; sono tecniche di visualizzazione e di Programmazione Neuro Linguistica che puoi imparare anche tu!
Man mano che la tua mente sarà sempre più libera da ansia e insicurezze riuscirà a mandare quel famoso "comando" di erezione in modo sempre più forte.

Se vuoi sapere come mettere tutto questo in pratica, puoi leggere questa guida per aumentare la potenza sessuale e eliminare i problemi di erezione.

Chiedilo all'esperto...